Striscia di Gaza, dopo due giorni di buio Israele ‘riaccende le luci’.

Gaza – Infopal

Oggi, le autorita’ israeliane hanno annunciato la ripresa del rifornimento di diesel industriale al generatore di corrente elettrica di Gaza, dopo due giorni di stop totale.

La radio israeliana ha riferito che, questa mattina, la societa’ israeliana per l´energia, la "DOR", ha ripreso il rifornimento del diesel industriale destinato al generatore elettrico di Gaza, interrotto la settimana scorsa.

Un responsabile palestinese dell´ente per l´energia prevede che Israele rifornira’ il generatore di una quantità di carburante "accettabile".

Molte zone della Striscia di Gaza hanno passato le ultime due notti al buio piu’ totale

La mancanza di corrente elettrica mette a serio rischio il funzionamento delle attrezzature sanitarie e, di conseguenza, la vita dei malati e dei neonati nelle incubatrici.

L’ente per l’energia palestinese a Gaza, sabato sera 10 maggio, aveva annunciato il blocco totale dell’unico generatore di corrente elettrica nella Striscia a causa dell’esaurimento del carburante.

Si ricorda che il generatore funziona solo parzialmente a seguito del bombardamento israeliano del giugno 2006.

 

 

.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.