Striscia di Gaza, grave incidente in una galleria: 4 morti e diversi feriti.

Rafah – Infopal. Fonti mediche palestinesi hanno riferito che questa mattina i soccorritori sono riusciti a prelevare i corpi di quattro lavoratori uccisi ieri all'interno di un tunnel a causa dello scoppio di una tubatura per il combustibile.

La galleria si trova nei pressi del cancello di Salah ad-Din (il passaggio delle merci tra l'Egitto e la Striscia di Gaza, negli anni '70 del secolo scorso), a sud di Rafah. Proseguono le ricerche di altri tre rimasti intrappolati.

Le fonti hanno confermato il ritrovamento dei cadaveri di tre giovani: Yusuf Mu'ammar (20 anni), Tariq Kishta (23 anni), e Mohammad Almagazi (36 anni), tutti della città di Rafah. Ieri era stato ricuperato nella stessa galleria il corpo di Sami Saeed Kishta (33 anni).

Ieri sera, una fonte all'interno dell’ospedale Abu Yousef Al Najjar a Rafah aveva confermato l’arrivo di un cadavere e altri due feriti. La Protezione civile era impegnata nel tentativo di salvare cinque giovani intrappolati vicino alla Porta di Salah ad-Din.

Le gallerie di collegamento tra Gaza e l'Egitto sono aumentate in maniera significativa dopo lo stretto assedio da parte delle forze di occupazione israeliane, e dell'Egitto, della Striscia di Gaza.
Negli ultimi due anni, decine di palestinesi sono morti sotto la sabbia, secondo i report diffusi da organizzazioni palestinesi e internazionali.
“Israele”, che ha lanciato l’inverno scorso una serie di devastanti incursioni contro le gallerie, accusa le fazioni palestinesi di utilizzarle per il contrabbando di armi e di fondi per la Striscia di Gaza. In realtà, i tunnel servono per la sopravvivenza di un milione e mezzo di esseri umani, intrappolati nella più grande prigione a cielo aperto della Storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.