Striscia di Gaza, le brigate militari palestinesi lanciano pioggia di razzi contro aree israeliane.

Gaza – Infopal. Nella notte, diverse brigate palestinesi hanno lanciato razzi e mortai contro i territori israeliani al di là del confine con la Striscia, in "risposta" all’uccisione, avvenuta ieri, di 4 combattenti da parte dell’aviazione israeliana.

I missili artigianali non hanno causato feriti, ma causeranno altri violenti attacchi israeliani. Ricordiamo che sono state le forze di occupazione ad aver infranto la tregua, siglata a giugno con il governo Hamas, e rispettata da tutte le fazioni: il 5 novembre hanno massacrato 6 militanti di al-Qassam.Attacco israeliano alla Striscia di Gaza: la tregua è finita. Fatto a pezzi un palestinese. Altri 4 feriti.

Le brigate al-Aqsa, ala armata di Fatah, ha rivendicato il lancio di razzi contro la città di Ashkelon, a nord della Striscia di Gaza.

In un comunicato stampa, le brigate hanno dichiarato di aver voluto commemorare la memoria del defunto Yasser Arafat e "rispondere ai crimini israeliani".

Le brigate hanno poi rivendicato il lancio di missili anche contro Sderot, città israeliana a nord-est di Gaza.

Parallelamente, le brigate Abu Ali Mustafa, ala militare del Fronte Popolare per la liberazione della Palestina, hanno comunicato di aver lanciato un razzo contro Ashkelon.

Da parte loro, le brigate An-Nasser, ala militare dei Comitati di Resistenza popolare, hanno reso noto di aver bombardato con tre razzi Nahel Oz, a ovest.

La tregua è solo un ricordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.