Striscia di Gaza, Ong internazionali contro l’assedio.


Gaza – Infopal. Questa mattina, diverse organizzazioni internazionali hanno organizzato una conferenza stampa per esaminare la situazione nella Striscia di Gaza sotto assedio. Una particolare attenzione verrà posta alla condizione in cui versa il settore dell'istruzione.

 
Il coordinatore delle Nazioni Unite per gli affari umanitari, a nome delle agenzie delle Nazioni Unite per il sostegno nei territori palestinesi occupati, e le Organizzazioni non governative, evidenziano le problematiche legate all’assedio: materiali da costruzione e scolastici, in modo particolare, gli spostamenti all'estero degli studenti all'estero e la formazione professionale.

Partecipano ai lavori Philippe Lazzarini, coordinatore degli affari umanitari, Jack Saijerid, Direttore regionale Unicef per il Medio Oriente e Nord Africa, Jerry Farrell, di Save the Children Alliance, Chris Gunness, portavoce ufficiale dell'Unrwa.

In un comunicato stampa, le organizzazioni coinvolte nell'evento hanno dichiarato che l'assedio, entrato nel terzo anno, “continua a minare la vita della gente di Gaza e a impedire la ricostruzione delle scuole e delle altre infrastrutture distrutte nel corso dell’aggressione militare israeliana contro la Striscia di Gaza, nel gennaio 2009”.

Secondo i dati di giugno 2009 e rispetto al mese precedente, è stato registrato un calo del 15 per cento del numero di carichi autorizzati a entrare a Gaza. “L'embargo ha creato una crisi della dignità umana”, hanno affermato i responsabili delle Nazioni Unite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.