Sul terreno . . .

Truppe israeliane a Marjayoun

 La città cristiana di Marjayoun, nel sud del Libano e vicini villaggi di Burj al Molouk e Qlaiah sono state occupate stamane da unità israeliane.

 

Nove carri Merlava distrutti

 Hezbollah ha comunicato che suoi combattenti hanno distrutto oggi nove carri armati israeliani Merkava, nel corso di scontri nel Sud del Libano.

 

Tsahal: da stasera colpiremo ogni mezzo in movimento

 Con un lancio di  volantini le forze israeliane hanno annunciato che ogni camion o furgoncino pick-up in movimento sarà sospettato di trasportare razzi o equipaggiamenti militari e sarà colpito. Il lancio è avenuto nella zona di Beddawi, nei pressi di un campo profughi palestinesi vicino a Tripoli, circa 80 km a Nord di Beirut.

  

Gaza, attacco israeliano

 Nel corso di un raid aereo a Bait Hanoun a nord di Gaza sono state distrutte le case di due militanti della resistenza .

 

Aviazione israelina: attaccheremo sud Beirut

 Con una pioggia di migliaia di volantini è stato intimato alla popolazione di Sud Beirut di lasciare le loro case.

 

Cinque soldati israeliani caduti a Taibeh

 Cinque dell’esercito invasore sono rimasti uccisi oggi in combattimenti con i guerriglieri Hezbollah nel Sud Libano. Lo riferisce l’agenzia Nna, precisando che i cinque soldati sono stati uccisi nei pressi del villaggio di Taibeh, a circa cinque km dalla frontiera.

 

Alcuni razzi katiuscia  cadono vicino ad Haifa

 Non si segnalano vittime.

  

Soldato francese UNIFIL ferito.

Un militare del contingente francese dell’Onu è rimasto ferito nel pomeriggio di oggi dall’esplosione di un razzo lanciato con ogni probabilità da miliziani Hezbollah.

 

Un razzo katiuscia centra un carroarmato a Al Kaliya. Ucciso un soldato israeliano

Un riservista dell’esercito israeliano ucciso e altri due feriti da un razzo caduto sul suo carro nei pressi villaggio di Al Kaliya, nel sud del Libano.

Sono ufficialmente 123 il bilancio le vittime israeliane dall’inizio del conflitto: di queste 83 sono soldati e 40 civili.

  

Presi prigionieri 350 soldati e poliziotti libanesi a Marjayun 

 Truppe  dell’esercito di occupazione hanno investito una caserma libanese “trattenendo”circa 350 tra soldati e poliziotti libanesi nella cittadina di Marjayun, nel sud- est del Libano, a 8km. dal confine. Lo ha comunicato il ministro degli interni libanese Ahmed Fatfat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.