Sventato un piano per far decadere il diritto al ritorno dei palestinesi in Libano.

Beirut. Un leader del Movimento di Resistenza Islamica, Hamas, in Libano ha rivelato che il piano che prevede la concessione ai profughi palestinesi in Libano dei passaporti palestinesi per far decadere i loro diritti come rifugiati e, di conseguenza, quello al ritorno, è stato fatto fallire.

Il leader ha dichiarato a “Quds Press” che il presidente dell'Autorità palestinese Mahmud Abbas aveva in progetto di concedere ai profughi palestinesi in Libano passaporti palestinesi, ma il piano ha incontrato un rifiuto sia da parte libanese che palestinese. “Sono state diffuse informazioni circa il fatto che Mahmud Abbas voleva dare ai profughi palestinesi passaporti palestinesi, nel quadro della loro integrazione e della conseguente perdita del loro diritto al ritorno, ma questo progetto è stato respinto sia dai libanesi che dalle fazioni palestinesi presenti in Libano. Abbiamo istituito un comitato libano-palestienese per far contrastare a questo progetto e stiamo cercando di allargare il fronte a tutte le fazioni palestinesi”.

Abbas, che lunedì 7 dicembre ha incontrato a Beirut il presidente libanese Michel Sulaiman, in una conferenza stampa al palazzo presidenziale libanese di Baabda, ha negato l'intenzione dell'Anp di concedere passaporti ai palestinesi in Libano, rilevando che la situazione giuridica dei palestinesi rimarrà la stessa fino a quando non sarà risolta la ‘Questione palestinese’: i campi profughi sono a tutti gli effetti territorio libanese e si trovano sotto la giurisdizione libanese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.