Svizzera: una petizione chiede al Governo di cancellare la visita a Tel Aviv

Berna – InfoPal. Alcune organizzazioni della società civile svizzera hanno pubblicato una petizione per protestare contro l'annuncio del ministro della Difesa Ueli Maurer riguardante una sua visita a Tel Aviv per incontrare il suo omologo israeliano Ehud Barak.

La petizione, rivolta al Governo, chiede la cancellazione della visita ufficiale, che dovrebbe cominciare il 28 ottobre p.v., poiché “rappresenta un sostegno unilaterale all'occupazione militare israeliana ed è in contraddizione con la posizione della Svizzera, in favore di una pace in Medio Oriente basata sul rispetto del diritto internazionale”.

Le organizzazioni firmatarie chiedono perciò al Governo federale di “sospendere” ogni forma di collaborazione militare con Tel Aviv e tutti gli Stati del Medio Oriente, lavorando invece per togliere immediatamente l'embargo sulla Striscia di Gaza”, per dare seguito alle disposizioni contenute nel Rapporto Goldstone concernenti le violazioni e i crimini di guerra commessi dall'esercito d'occupazione israeliano durante la sua ultima aggressione a Gaza (inverno 2008-2009).

La petizione sottolinea inoltre la necessità del rispetto dei diritti dell'uomo e del diritto internazionale, ed invita ad indire un convegno internazionale al quale partecipino tutte le parti firmatarie della IV Convenzione di Ginevra per adottare misure di protezione dei civili nei “Territori palestinesi occupati” sulla base delle disposizioni dell'Onu emesse nel novembre del 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.