Tadamun: pessime le condizioni dei detenuti amministrativi a Megiddo

 

Pic La società internazionale per i diritti umani Tadamun riferisce che i detenuti amministrativi palestinesi nel carcere israeliano di Megiddo vivono in pessime condizioni deprivati dei loro diritti.

Questo risulta dall'incontro che l'avvocato della società ha avuto con il più anziano dei detenuti, Ahmed Saqer, nel tribunale di Ofer, che gli ha raccontato delle condizioni di carcerazione dei prigionieri amministrativi in Israele, e in special modo nel carcere di Megiddo.

Saqer ha spiegato come ai detenuti di Megiddo venga impedito di proseguire gli studi e di ricevere visite di familiari. I detenuti sono inoltre oggetto di costanti umiliazioni come perquisizioni corporali e trasferimenti da un carcere all'altro.

Il detenuto ha detto all'avvocato che i prigionieri amministrativi potrebbero intraprendere azioni di protesta contro l'amministrazione carceraria se essa non cesserà le misure repressive nei loro confronti.

Traduzione per InfoPal a cura di Stefano Di Felice

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.