Tel Aviv: le nuove sanzioni internazionali contro l’Iran ‘non sono sufficienti’

an-Nasira (Nazareth) – Infopal. La risoluzione di condanna formulata dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nei confronti del programma nucleare iraniano ha ricevuto un'accoglienza più che favorevole in ambienti israeliani.

Tuttavia per Israele queste decisioni non sono ancora “sufficienti”, perché andrebbero adottate “misure più determinanti e severe” verso l'Iran. 

Senza scrupoli, il premier israeliano, oggi 10 giugno, ha dichiarato di essere soddisfatto del fatto che, internazionalmente, si sia compresa la minaccia “nucleare” rappresentata dall'Iran, ma ha auspicato  presto ulteriori misure e sanzioni contro l'Iran.

Il Ministro degli Esteri israeliano Lieberman ha condiviso pubblicamente la visione del Primo ministro dello Stato ebraico, e il presidente Peres si è aggiunto al coro dei connazionali, definendo il presidente iraniano Ahmadinejad “moralmente corrotto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.