Territori palestinesi sigillati per la festività ebraica del Purim.

Da questa notte, le forze di occupazione israeliane hanno imposto la chiusura totale dei territori palestinesi occupati sia nella West Bank sia nella Striscia di Gaza, in occasione delle festività ebraiche del Purim che inizierà domani sera e finirà martedì.

Ai palestinesi è vietato entrare in Israele e a Gerusalemme. Sarà dato il permesso solo ai "casi umanitari", ai medici, al personale sanitario, agli avvocati, ai volontari delle Ong, ad altri gruppi autorizzati.

Il ministro della Difesa, Amir Peretz, e il comando generale della polizia israeliana hanno lanciato la "massima allerta", temendo attentati terroristici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.