‘Terza Intifada’. Il sito web bypassa la chiusura di Facebook

Washington – Pal-Info. Giovani palestinesi negli Stati Uniti hanno realizzato un sito web simile al social network “Facebook” per sostenere l'appello a una terza intifada contro Israele, programmata il 15 maggio, giorno in cui si commemora la Nakba palestinese (Catastrofe).

A tal proposito, gli organizzatori hanno precisato che il sito, dal nome “Al-Quds Moon”, è stato creato per sostenere la “lotta dei palestinesi, per il ripristino dei loro diritti legittimi, così come decretato dalle Nazioni Unite”.

Essi hanno confermato che il sito non segue il programma di alcun partito politico, ma sostiene i cittadini dei Territori palestinesi occupati, come dichiarano nella pagina introduttiva del sito.

Inoltre, i giovani autori del sito, hanno affermato che “Quds Moon” non è soggetto a controllo come è stato nel caso di altri popolari website che si ritrovano su “Facebook”.

“Pertanto, non sarà passibile di censura da parte delle autorità americane in quanto qui si sostiene una rivolta pacifica”.

Gli organizzatori hanno anche chiarito che “il sito non vuole sostituire le numerose pagine 'Facebook' che sostengono la stessa causa, semmai è complementare a questi sforzi”.

“Potrebbe fare da sostituto nell'eventualità in cui gli amministratori del celebre social network ne decretino la chiusura”.

Il sito presenta molte caratteristiche simili a quelle di “Facebook”: permette agli utenti di creare gruppi, caricare foto e postare video, così come scrivere blog e chattare usando voce e immagini.

(Foto: Pal-Info).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.