Tonge si appella al premier Cameron a tutela dei deputati palestinesi a rischio di espulsione

Londra – Infopal. Il deputato britannico Jenny Tonge, presidente della Campagna europea per la liberazione dei deputati palestinesi rinchiusi nelle carceri israeliane, ha rivolto un appello al Primo Ministro britannico James Cameron, chiedendogli d'intervenire al più presto per fermare i decreti di espulsione emanati nei confronti di tre deputati gerosolimitani e di un ex Ministro, sulla base del pretesto della loro mancanza di lealtà verso Israele'.

Secondo Tonge, le espulsioni mirano piuttosto a punire e ad allontanare i politici che hanno vinto legittimamente le ultime elezioni le quali, tra le altre cose, furono monitorate a livello internazionale.

L'appello lanciato dalla Campagna riflette l'insoddisfazione per la mancata denuncia del decreto israeliano da parte del governo Cameron, in opposizione alle dichiarazioni del premier britannico sui principi democratici.

Tonge ha quindi esortato a perseguire Israele per i suoi continui abusi, avvertendo: “Se il governo di coalizione resterà inerme, i popoli del Medio Oriente non smetteranno mai di maledirci ed odiarci sempre di più”.

Il deputato britannico ha recentemente fatto visita ai parlamentari rifugiati nella sede di al-Quds (Gerusalemme) della Croce Rossa Internazionale (Icrc), esprimendo la propria solidarietà e condannando la politica di espulsioni di Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.