Tragico bilancio degli scontri interpalestinesi di questi giorni: 7 morti e 60 feriti

Venerdì 5 gennaio

7 cittadini di Gaza sono stati uccisi, compreso un colonnello delle Forze di Sicurezza preventive, Muhammad Gharib, e un leader di Fatah, Hussain Hlail, durante gli scontri sanguinosi avvenuti ieri.

Oltre 60 persone sono rimaste ferite.

Fonti ospedaliere hanno confermato la morte del colonnello Gharib, e il ferimento del moglie e di due figlie. Hanno anche confermato che il leader di Fatah, Hussain Hleil, è stato ucciso insieme al figlio Shadi e 4 uomini della sua scorta, a seguito del bombardamento della sua casa dopo cinque ore di assedio. 

Durante una dimostrazione di Fatah, è stato ucciso Shadi Abu Asrah, mentre Iyhab Al-Mabhouh è morto vicino alla propria abitazione. 

…………..

Giovedì 4 gennaio 2007

Un membro delle Forze Esecutive appartenenti al ministero degli Interni è stato assassinato da armati che hanno aperto il fuoco contro l’abitazione del dott. Yousef Ash-Sharafi, leader di Hamas, nel quartiere di Al-Faluja, a ovest del campo di Jabaliya, a nord della Striscia di Gaza.

Ayman Subih, delle Forze Esecutive, è stato ucciso oggi pomeriggio in nuovi scontri tra Fatah e Hamas nel campo profughi di Jabaliya.

Oggi, nei campi profughi di Maghazi e Deir Al-Balah, una folla ha partecipato ai funerali di tre membri delle Forze Preventive uccisi ieri.

Al corteo funebre hanno preso parte centinaia di uomini armati, che hanno sparato in aria, ferendo 6 persone: due nel campo profughi di Maghazi, durante il funerale di Anwar Najjar; altri quattro durante quello di Osama Nassar e Osama Shami, nel campo profughi di Deir Al-Balah.

………….

Mercoledì 3 gennaio 2007

Questo pomeriggio, 4 palestinesi sono stati uccisi e 6 feriti durante scontri tra militati di Hamas e di Fatah, mel nord della Striscia di Gaza.

Si sono rinnovati gli scontri armati tra membri del movimento di liberazione nazionale palestinese Al-Fatah e della Forza Esecutiva appartenente al ministero degli Interni, causando la morte di tre membri della sicurezza preventiva nella città di  Khan Yunes, a sud della Striscia di Gaza.

A nord della Striscia, una ragazza è stata uccisa e 4 agenti della Forza Esecutiva sono rimasti feriti.

Muna Salha, 20 anni, è stata uccisa durante scontri inter-palestinesi nel nord della Striscia.

La Forza Esecutiva ha addossato la responsabilità degli incidenti alla Sicurezza Preventiva, che a sua volta ha perso 3 membri.

In un comunicato stampa, ha spiegato che agenti della Forza Esecutiva avevano circondato l’abitazione di uno dei membri della Forza Preventiva a Khan Yunes causando uno scontro armato tra le due parti.

Quando i membri della Sicurezza Preventiva si sono ritirati, si è rovesciata la jeep militare sulla quale viaggiavano, provocando vittime e feriti.

Fonti mediche hanno riferito che Sami Ash-Shami, Anwar Al-Najar e Usamah Nassar, della Sicurezza Preventiva, sono stati uccisi nel pomeriggio di mercoledì. L’escalation interna è provocata dalla campagna di sequestri reciproci tra membri della Sicurezza Preventiva e quelli della Forza Esecutiva.

….

A Beit Lahiya, fonti sanitarie palestinesi hanno dichiarato che il militante di Fatah, Ala’ Muhammad ‘Inaya, 25 anni, è stato colpito alla testa mentre si trovava sul tetto della sua abitazione, e che 2 sono stati gravemente feriti e altri 4 lievemente.

….

Inoltre, nella città di Jabaliya, testimoni oculari hanno diffuso la notizia dell’attacco contro il convoglio del Colonnello Muhammad Ghreib, membro delle forze di sicurezza preventive, e del rapimento di due agenti della scorta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.