Trattative tra Hamas e Fatah in Cisgiordania.

Ramallah – Infopal

Fonti palestinesi in Cisgiordania hanno parlato di "sforzi della dirigenza di Fatah e Hamas per raggiungere una formula consensuale che porti al ritorno del dialogo tra le due fazioni sotto il patrocinio egiziano e saudita".

Le fonti, che hanno chiesto l’anonimato, hanno riferito che ci sono stati diversi incontri tra dirigenti delle due fazioni per discutere il ritorno al dialogo nazionale, considerando superati i risultati della fase della presa di controllo di Gaza da parte di Hamas.

Le fonti hanno chiarito che il dialogo serve a riunire la Cisgiordania e la Striscia di Gaza e trovare canali di intesa tra la presidenza a Ramallah e il governo a Gaza.

Le fonti hanno aggiunto anche che "questa intesa trova al momento tanti ostacoli a Ramallah. L’Anp è dominata dalla corrente dura, che rifiuta il dialogo con Hamas. Una corrente che acquisisce forza dalla continua campagna di notizie dalle parti in conflitto".

Sempre secondo le fonti, gli sforzi intrapresi da personalità politiche di Fatah e Hamas possono rendere pubblico un accordo politico che metta fine alle divisioni, favorito dal consenso popolare all’unità nazionale. Tuttavia, fanno notare, queste persone non hanno il potere di convincere la dirigenza politica attiva e influente a mettere fine al conflitto interpalestinese.

Il presidente egiziano Hosni Mubarak aveva rivolto un invito ufficiale e pubblico ai due movimenti di Fatah e Hamas per ritornare al dialogo e porre fine alle divisioni tra Cisgiordania e Gaza.

L’invito è stato apprezzato ed accettato, senza condizioni, da Hamas, invece, da parte sua, il presidente Abbas ha posto la pre-condizione della rinuncia, da parte del movimento islamico, al controllo sulla Striscia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.