Trattato di non proliferazione nucleare, Aiea respinge proposta araba che chiedeva adesione di Israele

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. La “comunità” internazionale e i due pesi e due misure: ieri 25 settembre, l'assemblea dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) ha respinto la proposta araba in cui si chiedeva che Israele aderisse al Trattato di non proliferazione nucleare (Non prolification Treaty – Npt).

A Vienna, la mozione avanzata dai Paesi arabi è stata bocciata con 51 voti contrari, 46 favorevoli e 23 astensioni.

'Amer Mousa, capo della Lega dei Paesi arabi continua a chiedersi perché Israele debba essere l'unico paese in Medio Oriente a detenere un arsenale nucleare, mentre il premier israeliano Benjamin Netanyahu e il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman accolgono il risultato del voto con comprensibile entusiasmo.

Il primo ministro d'Israele ha ringraziato gli Stati Uniti e altri suoi sostenitori in Occidente per gli sforzi computi a sostegno della non adesione di Israele al trattato aggiungendo che, in caso contrario, l'attuale fase dei negoziati diretti con i palestinesi, sarebbe stata messa a repentaglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.