Tre feriti durante la marcia settimanale di Bil'lin. Arrestato il coordinatore del comitato popolare.

Feriti tre manifestanti, oggi, durante la marcia settimanale nel villaggio di Bil’in, vicino a Ramallah, in Cisgiordania, per protestare contro la costruzione del Muro di separazione razziale che Israele sta costruendo dentro i territori palestinesi.

Alla manifestazione organizzata dagli abitanti di Bil’lin hanno partecipato come consueto, da due anni a questa parte, gruppi di pacifisti internazionali e israeliani.

L’esercito ha tentato di impedire ai sostenitori internazionali e israeliani l’accesso alla cittadina, ma essi sono riusciti a raggiungere il Muro.

L’esercito ha usato la forza per sciogliere la manifestazione usando pallottole di gomme, bombe al suono, idranti, e ha ferito 3 pacifisti, di cui uno francese.

La notte scorsa, le forze di occupazione hanno invaso la cittadina e hanno arrestato Isa Mahmoud Taha Abu Rahmah: i soldati lo hanno aggredito picchiandolo. E’ stato liberato dopo dodici ore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.