Tre palestinesi feriti da un missile. Awad (PPP): basta lanci dalla Striscia.

Gaza. Tre palestinesi sono rimasti feriti ieri notte quando un missile artigianale è stato lanciato per errore su Beit Hanoun, nel nord della Striscia di Gaza: lo hanno riferito ieri dei testimoni oculari.

L'incidente è avvenuto dopo che le autorità israeliane hanno riportato che sei razzi provenienti dalla Striscia di Gaza sono caduti in aree deserte del Negev occidentale, senza provocare alcun ferito.

Testimoni oculari hanno riferito di aver visto dei razzi che venivano lanciati dalla vicina zona di Jabaliya, quando all'improvviso si è udita un'esplosione nell'area di Beit Hanoun. Il missile, secondo gli abitanti del luogo, ha colpito un'area residenziale, ferendo le tre persone. Nessun gruppo armato ha rivendicato finora la responsabilità dell'accaduto.

Commentando l'incidente, il leader del Partito del popolo palestinese (Ppp) Walid Awad ha chiesto ai militanti della resistenza di smettere immediatamente di sparare i loro razzi artigianali dalla Striscia di Gaza.

“Quei proiettili non fanno alcun male all'occupazione, e in più rappresentano una minaccia per i civili palestinesi”, ha dichiarato Awad, spiegando come questi lanci siano utilizzati come scusa da Israele per continuare a bombardare la regione, a invadere la Cisgiordania, a costruire colonie e a mettere a punto i piani per una nuova invasione di Gaza. 

Awad ha quindi ribadito quanto affermato nel 2006 dal Documento dei detenuti per un accordo nazionale palestinese, e cioè che il fronte anti-Israele dev'essere unito, e non prevede per adesso il lancio di missili.

(Fonti: Quds Press, Maan)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.