Tregua, Haniyah: la palla si trova ora in campo israeliano.

Gaza – Infopal

Il premier della Striscia di Gaza, Ismail Haniyah, ieri ha dichiarato che "per quanto riguarda la tregua, la palla si trova ora nel campo dell’occupazione israeliana " e ha sottolineato che essa deve essere reciproca, includere sia la Cisgiordania sia Gaza e ricevere l’approvazione generale palestinese.

Parlando durante l’inaugurazione di un nuovo ospedale pediatrico, Haniyah ha aggiunto che la tregua non deve minacciare l’integrità territoriale della Palestina e l’unità del popolo, e che la sua applicazione è condizionata dalla fine delle violenze israeliane, dell’assedio e dalla riapertura dei valichi.

Il premier ha ribadito l’accettazione di uno Stato palestinese entro i confini del 1967 con Gerusalemme capitale, senza colonie israeliane e riconoscendo il diritto dei palestinesi al ritorno.

Per ciò che riguarda il referendum sugli accordi di pace tra l’Anp e Israele, Haniyah ha spiegato che dovrà tenere contro di tre fattori: 1- dovrà svolgersi dopo la risoluzione dei conflitti interni; 2 – dovrà essere sottoposto al popolo palestinese in patria e all’estero; 3 – qualsiasi accordo con Israele non  dovrà abbandonare i principi palestinesi.

Il primo ministro ha poi aggiunto che la politica statunitense in Medio Oriente sta lavorando per "contaminare la regione attraverso i suoi schemi di caos creativo basato sul rifiuto della democrazia e sulla  destabilizzazione dell’unità nazionale di ogni popolo".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.