Tutto è pronto per sottoporre la questione dei detenuti palestinesi alla Corte Penale Internazionale

Ramallah – Agenzie. 'Isaa Qaraqe', ministro per gli Affari dei Detenuti palestinesi, ha comunicato: “Tutto è pronto per sottoporre la questione dei detenuti palestinesi nelle prigioni israeliane alla Corte penale internazionale”.

A Radio Palestina, il ministro ha detto che “a guidare la missione all'Aja sarà l'Autorità palestinese (Anp) che tenterà di sollevare il caso delle sofferenze e dei trattamenti illegali praticati da Israele contro i detenuti”.

Proprio riguardo alle condizioni dei palestinesi nelle celle di Israele si registra un inasprimento con attacchi e violazioni, punizioni collettive e negazione dei diritti fondamentali, gli stessi che sono garantiti dalla legge internazionale.

Sulla seconda fase dei rilasci, come da accordo tra Israele e Hamas, Qaraqe' ha ripetuto quanto aveva aveva avuto modo di dichiarare giorni fa: “Si devono liberare tutti coloro che sono in prigione da troppi anni, i sofferenti e tutte le detenute”.

I detenuti hanno inviato una lettera ad 'Abbas, nella quale hanno espresso la propria preoccupazione. Essi hanni scritto di temere che coloro che sono detenuti da maggior tempo, potrebbero restare esclusi dalla seconda fase dei rilasci.

“Gran parte dei detenuti sofferenti sono gli stessi decani”, secondo i prigionieri, i quali ricordano “57 di essi stanno scontando ergastoli e sono in prigione da 20 anni e oltre, mentre 127 sono detenuti da prima degli Accordi di Oslo (1993-2001). Restano in prigione tutte le nove donne”.

La prima è stata implementata il 18 ottobre scorso, mentre la seconda dovrebbe compendere 550 palestinesi scelti tutti da Israele, a differenza della prima dove i nomi erano stati dettati dalla resistenza palestinese.

A settembre scorso, si contavano 7.200 detenuti palestinesi nelle prigioni di Israele e il numero cresce con le quotidiane campagne di arresti condotte in Cisgiordania.

Mercoledì scorso, Israele ha arrestato 17 palestinesi membri del Fronte Popolare di Liberazione della Palestina (Fplp).

Agenzie:

Wafa'

Imemc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.