Ucciso un autista di Gerusalemme vicino a un posto di blocco militare

Gerusalemme – Infopal. Le forze di occupazione israeliane hanno ucciso questa mattina a colpi di arma da fuoco un autista palestinese residente a Gerusalemme. L’uomo avrebbe cercato di sfondare un posto di blocco militare e guidato la macchina contro i soldati.

Secondo la versione israeliana dei fatti, il conducente palestinese, giunto al checkpoint, “non ha obbedito all’ordine di fermare la macchina (…) per il controllo, ha sfondato la barriera e ha cercato d’investire uno dei soldati, ferendolo in maniera lieve.”

L'incidente è avvenuto intorno alle sei del mattino. Il posto di blocco militare era installato nella zona di Mevo Betar, presso l'insediamento ebraico di Beitar Illit a ovest della città di Betlemme.

Fonti della sicurezza israeliana hanno chiarito che, secondo un'indagine preliminare sulle circostanze dell'incidente, risulterebbe che i soldati hanno “rispettato le procedure e le prassi consolidate per quanto riguarda l'arresto delle persone sospette”, e che hanno sparato direttamente contro il palestinese “nel momento in cui non ha obbedito allo stop, uccidendolo per aver violato la barriera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.