Ucciso un giovane collaborazionista: era accusato di passare informazioni alle forze di occupazione.

Oggi pomeriggio, le Brigate Al-Aqsa, l’ala militare di Fatah, hanno ucciso un giovane palestinese del campo profughi di Balata accusato di essere un collaborazionista di Israele.
Fonti di sicurezza palestinesi hanno confermato la notizia: il giovane Jafal Mahmoud Abu As-Surour, 24 anni, accusato di collaborare con le forze di occupazione israeliane e di fornire loro informazioni che hanno permesso di assassinare parecchi membri e leader delle Brigate di Al-Aqsa, è stato ucciso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.