Ue denunciata da Israele per le critiche alle colonie.

 

Gaza – The Associated Press. Il ministero degli Esteri israeliano ha affermato di aver convocato ieri l’ambasciatore Ue in Israele, per chiedere spiegazioni riguardo alle dichiarazioni della Commissione europea.

Secondo quanto riferisce l’organo Ue, infatti, la politica coloniale israeliana contribuisce a strangolare l’economia palestinese e a rendere il governo dell’Anp maggiormente dipendente dagli aiuti esterni.

In una dichiarazione insolitamente rigida e pubblicata nella stessa giornata di ieri, la commissione aveva affermato che “sono i contribuenti europei a pagare gran parte del prezzo di questa dipendenza”. Il danno maggiore per i Territori Palestinesi proverebbe dalle espropriazioni di terra fertile a favore degli insediamenti sionisti, dalle strade riservate ai soli coloni e dai posti di blocco della Cisgiordania.

L’Unione Europea è uno dei maggiori donatori dell’Anp: stando sempre al rapporto della commissione, più di 200 milioni di euro sono stati versati nel corso del 2009 per coprire il deficit di Ramallah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.