Umm al-Fahim: fonti palestinesi presumono tentativo di esecuzione della deputata Zo’ebi

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Alla manifestazione di ieri mattina, ad Umm al-Fahim, aveva preso parte pure la deputata palestinese alla Knesset (parlamento israeliano), Hanin Zo'ebi.

Come altri sette cittadini palestinesi, anche Zo'ebi è stata ferita da colpi di arma da fuoco: uno alla schiena e l'altro al collo.

Nella marcia, Zo'ebi era circondata da altri colleghi palestinesi di “Alleanza nazional-democratica” e, secondo fonti palestinesi, la deputata avrebbe rischiato di essere colpita dal fuoco dei cecchini israeliani almeno due volte prima di essere ferita. I testimoni presumono che un'esecuzione fosse in agenda.

La stessa notizia si legge sul sito web “Arabs 48” espressione della comunità palestinese all'interno di Israele.

La deputata ferita era stata presa di mira più volte da colleghi israeliani, il suo impegno nel denunciare le leggi e le pratiche razziste del governo israeliano contro i palestinesi non sono gradite in parlamento e, dopo la sua partecipazione alla Freedom Flotilla, aveva suscitato l'odio generale.

Per questo, Zo'ebi è stata arrestata e privata dei privilegi parlamentari tra cui pure la revoca dalla cittadinanza e la minaccia della deportazione all'estero.

La repressione delle forze dell'ordine israeliane ad Umm al-Fahim si era scagliata contro la rabbia palestinese, scesa in strada con i propri leader del Movimento islamico per contrastare l'odio e l'istigazione dei gruppi fondamentalisti israeliani i quali, oggi come non mai, godono della legittimazione dal governo di Israele.

Articoli correlati:

https://www.infopal.it/leggi.php?id=16369

https://www.infopal.it/leggi.php?id=16372

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.