Un adolescente palestinese colpito in faccia da proiettili dei militari israeliani. Un bambino sequestrato dalle truppe di occupazione.

Fonti della sicurezza palestinese e testimoni oculari hanno dichiarato che, questa mattina, a Hebron, le forze di occupazione hanno sparato proiettili rivestiti di gomma contro la faccia di un adolescente, Fathi Al-Badawi.

Il ragazzo è stato ricoverato nell’ospedale del campo profughi di Aroub.

Nel campo sono scoppiati duri scontri tra adolescenti palestinesi e militari israeliani.

Due cittadini, tra cui un bambino di 13 anni, sono stati sequestrati dalle truppe israeliane, mentre stavano pregando nella moschea di Ibrahim, nella Città Vecchia di Hebron.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.