Un adolescente ucciso e 30 altri palestinesi feriti durante attacco israeliano contro la città.

Ieri notte, centinaia di unità speciali dell’esercito israeliano, appoggiati da 23 veicoli militari e bulldozer e 2 tank hanno assaltato la città di Qalqiliya, nel tentativo di catturare un combattente di Hamas, Mohammed As-Samman.

Un adolescente palestinese, Tarek Ziyad Taha, 18 anni, è stato colpito al collo e all’addome da proiettili israeliani durante scontri tra giovani che lanciavano pietre e truppe israeliane.
Taha, ricoverato all’ospedale dell’UNRWA, è morto per le ferite riportate.

30 altri palestinesi sono stati feriti durante gli scontri. I militari israeliani hanno fatto uso di proiettili.

Inoltre, parecchie abitazioni palestinesi sono state distrutte dai bulldozer.

Tre fratelli di As-Samman sono stati arrestati nel tentativo di esercitare pressioni sul combattente di Hamas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.