Un convoglio via mare dalla Grecia per aiutare la popolazione di Gaza

Gaza – Infopal. Il “Comitato governativo per rompere l'assedio e per l'accoglienza delle delegazioni” nella Striscia di Gaza annuncia che un lungo convoglio di imbarcazioni proveniente dalla Grecia raggiungerà la Striscia di Gaza alla fine di marzo, allo scopo di rompere l'embargo israeliano. Questo convoglio navale comprende, per ora, venti navi provenienti da diversi Paesi europei, ma si prevede che il numero delle imbarcazioni vada via via incrementandosi.

In un comunicato stampa il Comitato afferma che “le navi porteranno cibo e aiuti umanitari, medicine e attrezzature mediche, e aiuti per ricostruire ciò che è stato distrutto dagli occupanti nella loro recente aggressione a Gaza, ma in misura simbolica, in quanto esse trasporteranno piccole quantità di cemento, di acciaio e di materiali da costruzione”.

Il Comitato sottolinea che la maggior parte delle navi proverrà dalla Turchia e dalla Grecia, insieme ad altre navi dalla Svezia e dall'Italia, e rimarca che la flotta è organizzata dalle associazioni e dalle istituzioni impegnate nel sostegno al popolo palestinese.

Il Comitato riferisce che un certo numero di parlamentari europei, assieme a un folto numero di attivisti pacifisti di vari Paesi europei, arriveranno a bordo delle navi; di qui il suo apprezzamento verso gli organizzatori e l’accoglienza che va preparandosi in favore del convoglio navale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.