Un morto e 3 feriti da un attacco israeliano.

Dal nostro corrispondente.

Un giovane palestinese ucciso e 3 altri cittadini feriti, questa mattina, dopo che le forze di occupazione israeliane hanno aperto il fuoco contro tre auto  che trasportavano operai sulla strada di circonvallazione, 200 metri dalla barriera di Huwwarah, a sud di Nablus.

Fonti mediche hanno affermato che Jalal Deriyah, 24 anni, del villaggio di Deir Al-Hatab, è stato ucciso da un colpo alla testa. Dergham Ishtayah, 32 anni, è stato colpito alla testa e ferito gravemente. Ismat Abdul Salam, 29, del villaggio di Kufur Qalil, a sud di Nablus, è stato colpito ai piedi. Qais Ishtayah, 25, del villaggio di Salim, è stato colpito alla coscia e  ferito lievemente.

Le forze di occupazione israeliane hanno teso un’imboscata al gruppo di persone, sparando senza preavviso. Hanno inoltre impedito che venisse prestato soccorso ai feriti per oltre mezz’ora.

Un testimone ha spiegato che Dergham Ishtayah, 32 anni, che lavora come tassista nei pressi della barriera di Huwwarah, aveva lasciato l’auto per correre verso le tre colpite dagli israeliani – era sicuro che tra i feriti vi fosse uno dei suoi fratelli. I militari israeliani, tuttavia, gli hanno sparato addosso, ferendolo gravemente.

Testimoni raccontano l’orrore della scena: sangue sparso dovunque, i vestiti insanguinati di Jalal, appena ucciso, penzolavano da uno dei cancelli della barriera.

E’ già un mese che le forze di occupazione israeliane hanno iniziato a impedirre ai residenti di Nablus al di sotto dei 30 anni di età di lasciare la città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.