Un palestinese di Bi’r es-Sab’ deportato a Gaza: ora sono in tre.

Gaza – Infopal. Le forze d'occupazione israeliane hanno deportato nella tarda serata di ieri (10 maggio) Hani Eshtaywi, di Bi'r es-Sab' (Beersheba), nel sud dello Stato occupante ebraico.

Egli è arrivato al valico di Beyt Hanoun/Erez, nel nord della Striscia, nella serata di ieri, ma è rimasto accanto agli altri due 'allontanati' di recente verso la Striscia di Gaza, con l'intenzione di svolgere un presidio con loro nella tenda eretta presso il valico per accogliere gli 'allontanati'.

L'Associazione “Wa'id”, che si occupa dei prigionieri e degli ex prigionieri, in un suo comunicato informa che queste nuove misure sono un'applicazione dell'Ordine israeliano 1650, definito “Ordinanza della nuova Nakba”, ed invoca pertanto la formazione di una squadra apposita per discutere seriamente questa nuova tragica questione.

“Wa'id” ha dichiarato che la tenda resterà presso il valico di Beyt Hanoun ovviamente per dare asilo ai deportati, ma anche per suscitare una mobilitazione di protesta contro quest'ordinanza.

Con l'allontanamento di Eshtaywi, adesso sono tre i deportati verso la Striscia di Gaza in meno di un mese. Ma essi restano preso la tenda del presidio chiedendo di far rientro alle loro case.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.