Un pescatore palestinese ucciso da una motovedetta egiziana

Gaza – Infopal. Questa mattina, 12 maggio, un pescatore palestinese è stato ammazzato dopo essere stato inseguito, nelle acque prospicienti Rafah, da una motovedetta egiziana.

Il nostro corrispondente riferisce che Muhammad Ibrahim al-Bardawil (44 anni) è giunto cadavere all'ospedale Yusuf an-Najjar.

Fonti della sicurezza palestinese riferiscono di aver visto una motovedetta egiziana inseguire il peschereccio su cui si trovava il pescatore palestinese, per poi scontrarsi violentemente con esso: ha avuto la peggio quest'ultimo, che è andato distrutto.

Il direttore del servizio emergenze, Mu'awiya Hassanein, afferma che questa mattina il mare ha restituito il cadavere di al-Bardawil, così sul posto è stata inviata un'ambulanza.

Hassanein ha affermato che da un primo esame del cadavere sembra che al-Bardawil abbia subito forti contusioni ed una frattura cranica.

Negli ultimi tempi le forze di sicurezza egiziane hanno elevato il livello delle restrizioni contro i pescatori palestinesi, arrestandone decine, per non parlare del sequestro delle loro attrezzature.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.