Un portavoce di Hamas: la formazione del governo di unità è una cerimonia di sepoltura alle speranze sioniste e non del movimento Fatah.

Il movimento di resistenza islamica Hamas ha confermato che la formazione del governo di unità nazionale rappresenta "una cerimonia di sepoltura delle speranze sioniste e non del movimento di Fatah”.

Queste affermazioni sono un commento a quanto scritto da alcuni esperti israeliani di politica palestinese che hanno definito la formazione del governo di unità palestinese come "la cerimonia di sepoltura del movimento di Fatah”.

Nel suo articolo pubblicato su Haaretz con il titolo, appunto, "Cerimonia di sepoltura del movimento Fatah", il giornalista israeliano Avi Sakharof ha dato una nuova lettura dell’annuncio del governo di unità nazionale: “la proclamazione del nuovo esecutivo palestinese ieri (sabato, ndr) a Gaza sarà velocemente trasformato nell’annuncio della sepoltura del movimento di Fatah”.

Un portavoce di Hamas in Cisgiordania ha risposto che la formazione del governo di unità nazionale "ha suscitato l’invidia di tutti i sionisti, compresi i loro oratori-giornalisti che richiedono urlando la distruzione del popolo palestinese, e che scrivono solo con obiettivi scorretti”.

E ha aggiunto: “La reazione sionista contro il governo di unità nazionale riflette con chiarezza il grado del nostro successo. Nella fase di conflitto interno abbiamo sentito solo l’applauso al popolo palestinese da parte della stampa sionista, ma oggi leggiamo questa aggressione giornalistica come una delusione israeliana per il clima di accordo diffuso. Con le loro dichiarazioni avvelenate essi tentano infatti di seminare discordia e di caricare di tensione nuovamente il clima palestinese”.

Il portavoce di Hamas ha proseguito: “Il movimento e tutte le fazioni palestinesi non permetteranno al nemico e ai suoi aiutanti di riuscire nel loro gioco. Continueremo il lavoro per mettere in pratica la formazione del primo governo di unità nazionale e per avere ancora più successo".

E ha confermato che Israele deve riconoscere i diritti del popolo palestinese e ha aggiunto: "Se la formazione del governo di unità palestinese rappresenta una ‘cerimonia funebre’ sarà quella dei sogni dei sionisti volti a spaccare le fila palestinesi, e non per seppellire il popolo palestinese, compreso il movimento di Fatah”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.