Un soldato israeliano ucciso e altri 2 feriti in un attacco con il coltello

Nazareth. Mercoledì, un soldato israeliano è stato ucciso e altri due feriti in un attacco con il coltello nella città di Karmiel, nell’Alta Galilea, nel nord della Palestina occupata. L’aggressore palestinese è stato ucciso a colpi di arma da fuoco.

Un paramedico, citato dalla radio di Stato israeliana, ha affermato che due dei feriti erano soldati, uno dei quali è successivamente deceduto.

Il canale ebraico 11 ha confermato che un soldato è stato ucciso dopo essere stato ferito nell’attacco a Karmiel.

Il canale israeliano 14 ha riferito che l’accoltellamento è avvenuto al secondo piano di un centro commerciale.

Le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno dichiarato che “l’autore del reato è stato neutralizzato”.

Il sito israeliano Hadashot Bazman ha riferito che l’aggressore era originario di Deir al-Assad, nell’Alta Galilea.

Nel mese di giugno, 3 coloni sono stati uccisi e 25 tra soldati e coloni sono rimasti feriti in 356 operazioni di resistenza.

(Fonti: PIC, Quds News).