Una delegazione del Senato americano visita Gaza.

Gaza – Infopal. Una delegazione del Senato americano, guidata dal senatore John Kerry, è arrivata giovedì a mezzogiorno nella Striscia di Gaza. Si tratta della prima visita, nel suo genere, da quando Hamas ha preso il controllo sulla Striscia di Gaza, nell'estate del 2007.

La delegazione, oltre a Kerry, ex candidato alla presidenza americana e capo della commissione Esteri del Senato, è composta dai due senatori democratici Bryan Bird e Keith Allison.

Gli Stati Uniti, dal 2003, avevano proibito ai diplomatici americani di entrare nella Striscia di Gaza per “motivi di sicurezza”, a seguito di un attacco in cui erano stati uccisi 4 dipendenti dell’ambasciata Usa a Gaza. Tale divieto, tuttavia, non riguarda i senatori statunitensi.

La delegazione americana è entrata nella Striscia attraverso il valico di Beit Hanoun e ha visitato la tenuta di Abedrabbo, a est della città di Jabalia, una delle zone più colpite dall’ultima aggressione israeliana. Ha visitato inoltre il centro di distribuzione degli aiuti umanitari delle Nazioni Unite, situato nel quartiere az-Zaitun, a est della città di Gaza, dove ha ascoltato anche le testimonianze della popolazione locale.

Il senatore Kerry ha incontrato personalità indipendenti, accademici, uomini d’affari, religiosi musulmani e cristiani, e i rappresentanti della società civile della Cisgiordania e di Gaza, e ha parlato delle modalità per ricostruire quanto è stato distrutto dalla macchina bellica israeliana.

Tuttavia, il senatore statunitense ha reso noto che non avrebbe incontrato il governo Hamas.

Prima di visitare Gaza, la delegazione americana si era recata a Sderot e aveva ribadito “il diritto a difendersi” di Israele.

Hamas: “La visita va nella direzione giusta”. L’on. Mushir al-Masri, deputato di Hamas, ha affermato che la visita della delegazione del Senato americano “va nella giusta direzione”, e ha aggiunto di sperare che il percorso politico degli Usa possa orientarsi verso il popolo palestinese e che il gruppo di senatori si renda conto che “chi pratica questi crimini contro la popolazione palestinese non conosce il significato della pace”.

Per quanto riguarda gli incontri tra il movimento islamico e la delegazione americana, ha affermato: “Hamas non corre dietro alla delegazione americana, tuttavia, le nostre porte sono aperte”.

Una lettera del governo palestinese di Gaza a Obama. Il governo palestinese della Striscia di Gaza ha reso noto di aver consegnato una lettera al senatore Kerry diretta al presidente americano Barak Obama.

Ahmad Yusef, delegato per gli Esteri del governo di Gaza, ha spiegato che “è stato il governo a inviare la lettera a Obama e non il movimento di Hamas”.

Un responsabile della commissione Esteri Usa ha confermato che Kerry ha ricevuto una lettera con il timbro del governo palestinese, e ha precisato che essa è stata consegnata durante la visita alla sede delle Nazioni Unite nella Striscia di Gaza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.