Una forza speciale israeliana uccide un attivista delle Brigate Al-Aqsa.

Oggi a mezzogiorno, nel villaggio di Qabatiya, a Jenin, le forze speciali dell’esercito di occupazione israeliano hanno ucciso Ashraf Mahmud Hanaysheh, 25 anni, attivista delle Brigate di Al-A, ala militare del movimento Fatah.

Testimoni oculari hanno reso noto che i membri della forza speciale israeliana, a bordo di un’auto con targa palestinese, sono penetrati nel villaggio di Qabatiya, a ovest della città di Jenin, e hanno sparato da distanza ravvicinata al giovane, che stava guidando un’auto, uccidendolo all’istante. Hanaysheh è stato colpito al petto.

I testimoni hanno aggiunto che "l’unità speciale – squadroni della morte – ha approfittato della presenza di migliaia di cittadini durante la manifestazione per il Giorno dei Prigionieri,  per commettere il crimine brutale". Il giovane era “ricercato” da anni dalle forze di occupazione israeliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.