Una nave per rompere l’assedio di Gaza: in partenza.

Riceviamo da Vittori Arrigoni, membro della delegazione europea "Una nave per Gaza", e pubblichiamo.

 
free gaza movement
 
 

Comunicato Stampa: Free Gaza Movement

 

E’ possibile che un gruppo di civili disarmati viaggiando per mare riescano a rompere l’assedio a cui è sottoposta Gaza?

 

 

Conferenza stampa

 Per inaugurare

il Free Gaza Movement

 

  

h 13:00, Martedì 29 Luglio

International Press Center

Atene

 

Nel mese di Agosto 2008 un gruppo di civili disarmati israeliani, palestinesi e internazionali navigheranno alla volta di Gaza senza passare attraverso territorio israeliano e senza chiedere autorizzazioni alle autorità israeliane. Di questo gruppo fanno parte anche una suora cattolica di 81 anni, una ebrea di 84 anni sopravvissuta all’Olocausto, persone di 16 diverse nazionalità e quattro differenti religioni, insieme a loro giornalisti internazionali.

 

Destinazione: il porto di Gaza

Martedì 29 luglio 2008 il Free Gaza Movement presenterà pubblicamente il suo team internazionale e le imbarcazioni greche che condurranno i volontari da Cipro fino a Gaza in totale solidarietà con i diritti umani dei Palestinesi. A partire da questa data qualunque tentativo di danneggiare il progetto sarà considerato un atto di aggressione nei confronti di una missione internazionale per la salvaguardia dei diritti umani.

 

Le imbarcazioni faranno tappa presso alcuni porti greci per poter raccogliere sostenitori e dare l’opportunità alla stampa e a personaggi pubblici di partecipare a una parte del viaggio e informare sull’andamento della missione in tempo reale grazie alla presenza a bordo di sistemi di comunicazione satellitare di ultima generazione.

Chiunque fosse interessato dovrebbe partecipare alla conferenza stampa se possibile. 

http://www.freegaza.org/

<!– –>

Notizie correlate:

28-07-2008 Gaza Una nave per rompere l’assedio di Gaza. Saranno presenti 45 personalità internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.