Un’iniziativa per ricordare i prigionieri palestinesi ‘veterani’ nelle carceri israeliane

Ramallah – Infopal. Per contrastare la campagna mediatica israeliana per la liberazione del soldato Gilad Shalit, in mano ai gruppi della Resistenza a Gaza da circa tre anni, l'Organizzazione di Sostegno ai prigionieri ha lanciato una campagna per far conoscere chi sono i prigionieri palestinesi ed “arabi” che sono da oltre 25 anni nelle prigioni israeliane.

In un suo comunicato del 19 maggio, l'Organizzazione comunica che ogni tot giorni pubblicherà una sintetica biografia di uno di questi prigionieri, comprendente il suo nome, la data d'arresto, la durata della condanna e gli anni che ha già trascorso in carcere. Poi passerà a quelli che sono nelle prigioni degli occupanti da oltre 20 anni.

L'Organizzazione di Sostegno ai prigionieri palestinesi afferma che l'iniziativa sarà basata sulla divulgazione attraverso la posta elettronica: chi riceverà la breve biografia è pregato di diffonderla ai suoi contatti, in modo che tutti conoscano questi eroi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.