Unità speciale israeliana uccide membro delle forze di sicurezza dell’Anp.

Betlemme – Infopal

Ieri sera, Mohammad Khalil Salah, 35 anni, membro della sicurezza nazionale dell’Autorità palestinese, è deceduto a seguito delle ferite causate dalle proittili sparati dalle forze speciali israeliane penetrate al centro di Betlemme, a sud della Cisgiordania occupata.

Testimoni oculari hanno riferito che le forze di occupazione israeliana hanno sparato contro l’uomo ferendolo al torace, alla pancia e a una gamba. I medici dell’ospedale governativo di Beit Jala, dove è stato ricoverato, ne hanno annunciato il decesso.

I testimoni hanno raccontato che una macchina ha rifiutato di fermarsi al posto di controllo, istituito vicino alla cittadina al-Khader, a sud della città di Betlemme. Le forze di sicurezza l’hanno inseguita fino alla sede della Muqataa, al centro della città. A quel punto, un membro della forza speciale si è alzato e ha sparato contro Salah.

La vittima era sposata e padre di quattro figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.