UNRWA: 193 membri del nostro staff sono stati uccisi dall’inizio della guerra israeliana su Gaza

Gaza. L’UNRWA ha dichiarato in un comunicato su X che 193 dei suoi dipendenti sono stati uccisi nella Striscia di Gaza, dall’inizio della guerra israeliana contro l’enclave, nell’ottobre dello scorso anno.

“Gaza è il luogo più pericoloso al mondo per gli operatori umanitari. Dall’inizio della guerra, 193 colleghi dell’UNRWA sono stati uccisi – il più alto numero di vittime nella storia delle Nazioni Unite”, ha aggiunto lunedì.

L’agenzia dell’ONU ha sottolineato che le sue strutture vengono prese di mira e i civili che vi si rifugiano vengono bombardati, aggiungendo: “Operiamo nelle circostanze più difficili per fornire rifugi a centinaia di migliaia di persone che sono state costrette a lasciare le loro case”.

Ha chiesto di indagare sulle violazioni contro le sue strutture e il suo personale, sottolineando che “l’UNRWA è la spina dorsale della risposta umanitaria a Gaza”.

(Fonti: PIC e UNRWA).