Vasta operazione di attacco e di arresti nei territori palestinesi. 22 persone arrestate tra la West Bank e la Striscia di Gaza. Numerose operazioni delle fazioni della resistenza.

Questa mattina all’alba, l’esercito ha arrestato  22 palestinesi "ricercati" in varie città della West Bank e della Striscia di Gaza, assaltando numerose città e villaggi.

I "ricercati" erano accusati di essere attivisti di Hamas, Fatah, e del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, e sono stati arrestati a Tulkarem, Hebron, Nablus, Qalqiliya, Ramallah, Gerusalemme.

Fonti palestinesi hanno reso noto che le forze di occupazione israeliane hanno perlustrato veicoli e autobus costringendo i pendolari ad uscire fuori e a rimanere sotto il sole cocente per ore.

A Tobas  un vasto spiegamento di truppe israeliane ha fatto irruzione nelle case palestinesi nel villaggio di Aqaba, a est della città, terrorizzando bimbi e donne che stavano dormendo.

Nella popolosa Striscia di Gaza, i tank e i bulldozer militari hanno eseguito due incursioni a est dei distretti centrali della Striscia, compresa l’area di Abu Al-Ajin e Juhr Al-Deik.

Le truppe israeliane si sono addentrate per 150 metri dentro le due aree in un’operazione di livellamento dei terreni, senza però far uso di armi.

Attacchi missilistici delle fazioni armate palestinesi.

Le fazioni della resistenza palestinese hanno eseguito rappresaglie lanciando missili artigianali contro insediamenti israeliani intorno alla Striscia di Gaza.

Le Brigate Nasser Salahuddin, l’ala armata dei Comitati della Resistenza popolare, hanno rivendicato la responsabilità del bombardamento della colonia israeliana di Nativ Haasara con un missile a medio raggio Nasser.

Altri tre mortai da 90-mm sono stati sparati dalla Striscia contro l’insediamento di Kfar Azza. Le Brigate Fateh Al-Mubien, una filiazione di Fatah, hanno rivendicato la responsabilità del bombardamento.

In un comunicato militare, le Brigate Al-Quds, l’ala armata del Jihad islamico, hanno rivendicato la responsabilità dell’uccisione di un soldato israeliano a Um Al-Awd, a est di Khan Younis, a sud della Striscia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.