Via libera ai coloni israeliani per confiscare proprietà palestinesi a Gerusalemme

Al-Quds (Gerusalemme) – Pal-Info. Il legale palestinese Ahmad ar-Ruwaidi sostiene che gruppi di coloni israeliani hanno recentemente ricevuto l'appoggio del governo per appropriarsi di altre proprietà dei palestinesi ad al-Quds (Gerusalemme).

Ar-Ruwaidi, lui stesso gerosolimitano, ha aggiunto che i partiti ufficiali del governo israeliano hanno definito un piano e hanno stanziato un budget per occupare le proprietà palestinesi.

L'avvocato spiega che il piano dovrebbe iniziare nei prossimi giorni con il sequestro delle proprietà appartenenti alla famiglia Samreen, di Silwan, distante pochi metri a sud della moschea di Al-Aqsa, e della casa della famiglia Zalloum a Sa'diya, quartiere nella città vecchia.

Stando alle informazioni fornite da ar-Ruwaidi, il piano consisterà in tentativi di offrire denaro ai proprietari palestinesi per andarsene dalle loro case oppure nell'utilizzo delle forze armate in collaborazione con i coloni israeliani per allontanare con la forza i palestinesi gerosolimitani dalle loro case nel corso di raid notturni.

“Queste case fanno parte della rete dell'abitato palestinese nella città vecchia e nel distretto di  Silwan, quest'ultimo più volte esposto ai tentativi di occupazione di militari e coloni israeliani. Mentre tribunali israeliani hanno emesso diversi verdetti contro di essi negli ultimi vent'anni, l'esercito d'occupazione israeliano sta aspettando circostanze politiche migliori per prendere il controllo di queste e di altre proprietà palestinesi”, chiarisce l'avvocato.

Il piano punta su Gerusalemme vecchia, le aree di Silwan, Shaykh Jarrah, Wadi Joz e Ras al-'Amoud e, per realizzarlo, l'esercito fa uso della Legge sulle Proprietà degli Assenti.*

Il legale palestinese evidenzia come, nonostante la cooperazione dei proprietari palestinesi, i quali hanno deposto petizioni legali alle corti israeliane, dimostrando di possedere i documenti che ne certificano la proprietà, la magistratura israeliana dimostri invece, di sostenere questi piani, fornendo ai coloni i documenti strumentali all'occupazione di decine di case palestinesi a Silwan, a Shaykh Jarrah e nella città vecchia.

* Elaborata nel 1948 ed emanata nel 1950, la Legge sulle Proprietà degli Assenti fu creata ad hoc al fine di acquisire la proprietà su beni e proprietà delle migliaia di profughi palestinesi che furono espulsi dalle forze ebraiche verso i Paesi arabi confinanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.