Violenti scontri tra i detenuti palestinesi e le forze carcerarie israeliane nella prigione Negev. Incendiati due sezioni.

Gerusalemme – Infopal

I detenuti palestinesi nella prigione israeliana nel deserto di Negev hanno affermato che, all’alba di oggi, la direzione della prigione “Ketziot” ha invaso tutti i reparti e aggredito i carcerati con bastoni e gas lacrimogeni.

Il Centro Studi sui Prigionieri, che sta seguendo gli incidenti nella prigione di Negev, ha dichiarato che le tende di due interi reparti: – il G1 e il G2 – sono state incndiate, e che i detenuti hanno perso tutti i loro oggetti personali.

I prigionieri hanno speigato che un’unità di polizia, munita di manganelli, scudi, bombe al suono e gas lacrimogeni, è arrivata alle 2 di notte tentando di invadere il reparto G2 che ospita 120 persone.

I prigionieri hanno cercato di fronteggiare l’assalto, che è durato fino alle 5 del mattino. Non sono giunte notizie di feriti.

La radio dell’esercito israeliano ha parlato del "ferimento di tre israeliani" e di "rivolta dei detenuti nel carcere del Negev".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.