WB: continuano proteste contro Muro e colonie nonostante repressioni

 

Ramallah – Pal-Info. Proseguono i cortei palestinesi contro il Muro di separazione e le attività coloniali nei villaggi della Cisgiordania e nella Gerusalemme occupata, nonostante l'escalation di violenza delle truppe israeliane.

Decine di manifestanti palestinesi e attivisti stranieri sono stati infatti soffocati ieri dal gas lacrimogeno nei villaggi di Bil'in, Masara, Walaja e an-Nabi Saleh.

A Bil'in, riportano le fonti, un ragazzo di 17 anni è stato ferito alla gamba da un soldato israeliano che gli ha sparato un proiettile di acciaio ricoperto di gomma.

Decine di agricoltori di Walaja hanno inoltre piantato degli oliveti lungo il Muro dell'apartheid, in segno di protesta pacifica contro le attività di colonizzazione e di ebraicizzazione nel loro villaggio.

Giovedì, invece, violenti scontri sono scoppiati fra le truppe israeliane ed alcuni giovani palestinesi del sobborgo di Silwan, a Gerusalemme, in cui molte case palestinesi sono state demolite dalle autorità di occupazione israeliana o occupate con la forza dai coloni ebrei.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.