Yediot Aharonot: ‘Olmert teme una rottura nella posizione americana verso il nuovo governo palestinese, su pressione europea. Israele manda consiglieri negli Usa’.

Il giornale israeliano Yediot Aharonot ha riferito che il premier israliano Ehud Olmert teme una ‘rottura’ nella posizione dell’amministrazione statunitense nei confronti del prossimo governo palestinese, e ha mandato alcuni suoi consiglieri a Washington per spiegare la posizione di Israele sul governo palestinese.

Il giornale riferisce che "due importanti assistenti di Olmert si sono diretti a Washington, sabato, per un incontro politico allo scopo di convincere i dirigenti americani a non cedere alle pressioni europee, in particolare della Francia, volte all’accettazione del governo palestinese di unità nazionale a dispetto del mancato riconoscimento di Israele e della rinuncia al terrorismo".

Il giornale cita un dirigente israeliano che dichiara: "Questa visita ha l’obiettivo di preparare il nuovo incontro tra il premier Olmert e il presidente palestinese, e per assicurare che gli Stati Uniti non negozieranno con il governo palestinese, che include ministri di Hamas".

Yediot Aharonot ha citato fonti israeliane che affermano: "Gli sforzi di persuasione israeliani verso Washington si rafforzeranno con il prossimo incontro del Comitato del Quartetto, il mese prossimo, in vista della ripresa dei negoziati tra palestinesi e israeliani, mentre è atteso un incontro, la prossima settimana, tra la ministro degli Esteri Tizpi Livni e la segretario di Stato Usa, Condoleezza Rice, e dopo un  paio di settimane quello tra Olmert e Abbas, il terzo".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.