Zo’ebi a Netanyahu: ‘ci incontreremo nei tribunali internazionali e israeliani’

Al-Quds (Gerusalemme) – Arab48. Nel corso di una discussione parlamentare in Israele, mercoledì scorso, alla presenza di 40 deputati dell'opposizione, sono state affrontate, tra numerose critiche, le recenti politiche di governo, con particolare riguardo all'ultima legge per punire il boicottaggio di Israele.

Rispondendo ad Hanin Zo'ebi, di Alleanza Democratica, il premier israeliano, Benjamin Netanyahu ha affermato: “Lei e i suoi colleghi godete solo di benefici, tra i quali quello di usufruire dalla democrazia dello Stato di Israele”.

“Ci incontreremo nei tribunali internazionali e israeliani. Non temo nessun confronto con lei”, ha ribattuto Zo'ebi.

Detto questo, è stato ordinato ai commessi parlamentari di trascinare fuori dall'aula Zo'ebi (come nella foto).

“Il primo ministro di Israele continua ad usare le solite menzogne parlando di 'provocazione e incitamento' ed è sempre l'occasione giusta per ricordare a Zo'ebi la sua partecipazione alla Freedom Flotilla I quando, nel maggio 2010, nove attivisti turchi furono assassinati dai commando israeliani”, ha commentato l'accaduto il vice di Zo'ebi.

“La sola legge imperante nella Knesset (parlamento israeliano) è quella dell'odio verso i palestinesi e utile a punire le espressioni di solidarietà verso la Palestina, perché c'è consapevolezza della liceità della causa palestinese”.

Il video dell'episodio alla Knesset

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.