503 Insediamenti israeliani in Cisgiordania e a Gerusalemme Est

Gerusalemme occupata-Quds Press. Il numero totale degli insediamenti in Cisgiordania, inclusa Gerusalemme Est, è di 503: 474 in Cisgiordania e 29 a Gerusalemme.

L’esperto in diritto internazionale, Hanna Issa, ha dichiarato che il totale dei coloni che vivono in tali insediamenti supera il milione, aggiungendo che il movimento israeliano “Combattenti per la Pace” afferma che l’espansione degli insediamenti va avanti più velocemente della crescita demografica in Israele.

“Le barriere di separazione sono della lunghezza di 725 chilometri – ha spiegato Issa – , e si estendono dalla valle del Giordano alle montagne di Hebron, entrando per 140 chilometri in Cisgiordania. Le strade aggiunte da Israele sono 800 kmq.

“Come si può parlare dello Stato Palestinese indipendente e della sua capitale Gerusalemme, ai confini del 4 luglio del 1967? Gli insediamenti israeliani occupano le terre e deprivano le popolazioni indigene della loro libertà ed economia, e allo stesso tempo oscurano la possibilità di una vera sovranità nazionale palestinese sul territorio. Il continuo insediamento coloniale da parte dalle autorità di occupazione nei Territori palestinesi è una violazione delle Convenzioni internazionali, in particolare dell’articolo 49 della Convenzione di Ginevra per la protezione dei civili. Tale Convenzione proibisce alla potenza occupante di spostare i suoi civili nei Territori occupati. Inoltre, l’articolo 8/B/1998 del Tribunale penale internazionale lo considera tra i crimini di guerra”.

Issa ha inoltre sottolineato la necessità di muoversi a livello internazionale per costringere Israele a porre fine alle sue politiche coloniali, e a non sfidare la volontà internazionale volta a stabilire la pace e la sicurezza nella regione.

La superficie dei Territori palestinesi.

Cisgiordania: 5844 kmq, inclusa Gerusalemme Est

Striscia di Gaza: 365 kmq.

Traduzione per InfoPal di Duha Yahia

tag: ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"