Il 7,8% dei malati di cancro in Palestina è formato da bambini

-277861745Ramallah – PIC. Il ministero della Salute palestinese ha rivelato che in Palestina il cancro infantile rappresenta circa il 7,8% di tutti i malati, aggiungendo che l’incidenza della malattia è di 83,8 nuovi casi su 100mila abitanti.

In un comunicato stampa divulgato in occasione della Giornata Mondiale contro il cancro infantile, il ministero ha dichiarato che il 59,3% dei malati di cancro sono bambini di sesso maschile e il resto sono bambine.

Il direttore del Centro d‘Informazione del ministero, il dott. Jawad al-Bitar, ha rivelato che il 31,7% dei casi di cancro infantile in Palestina ha meno di 5 anni.

Ha aggiunto che la leucemia rappresenta la porzione più importante dei bambini malati di cancro con un tasso di 30,2%, seguita da cancro al cervello e al sistema nervoso con il 18,5% sul totale dei casi registrati.

Il ministero della Salute ha rivelato che il linfoma è al terzo posto con il 7,4%, mentre al quarto vi è mieloma multiplo con il 5,8%, seguito dal cancro alle ghiandole linfatiche con il 4,2% sul totale dei casi di cancro registrati tra i bambini palestinesi.

Questi cinque tipi di cancro rappresentano circa i due terzi (66,1%) dei casi di cancro registrati tra i bambini palestinesi.

Secondo le statistiche, i bambini palestinesi sono colpiti da diverse tipologie di cancro.

Cancro al cervello

Il ministero della Salute ha sottolineato che il cancro al cervello e al sistema nervoso è il più mortale tra i bambini palestinesi, con il 43,9% dei decessi tra i malati di tumore, seguito dal 26,8% dalla leucemia. Questi due tipi di cancro rappresentano il 70,7% dei decessi infantili in Palestina.

 

Secondo le statistiche dell’Organizzazione Mondiale della salute (OMS), l’80% dei bambini colpiti da cancro vive nei paesi sviluppati.

Traduzione di Giovanna Vallone

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"