Agricoltori di Salfit chiedono aiuto per liberare i loro campi dai cinghiali

-1441548856Salfit-PIC. Gli agricoltori palestinesi dei villaggi e delle città della provincia di Salfit, nella Cisgiordania centrale, hanno chiesto aiuto per liberarsi dal problema dilagante dei cinghiali che stanno distruggendo le loro coltivazioni.

Secondo i Palestinesi sono stati i coloni ebrei dell’insediamento illegale di Ariel ad aver portato intenzionalmente i cinghiali nella zona allo scopo di distruggere i loro terreni agricoli, obbligandoli quindi ad abbandonarli e a porre fine alle loro attività agricole.

A Salfit i cinghiali si sono moltiplicati molto velocemente diventando numerosissimi, causando ogni giorni enormi danni agli appezzamenti coltivati di proprietà degli agricoltori palestinesi, secondo funzionari locali.

Un ricercatore in questo campo, Khalid Maali, ha detto che il problema inquietante dei cinghiali non si era mai verificato in precedenza, prima della creazione degli insediamenti, affermando che tutti i coltivatori di Salfit subiscono gravi perdite ogni stagione, nel periodo in cui le piante stanno crescendo, a causa di questi animali selvatici che arrivano dalle colline e montagne vicine e devastano i loro terreni.

Egli ha espresso la propria idea secondo la quale i coloni ebrei abbiano infestato Salfit con i cinghiali per cacciare gli agricoltori dalle loro stesse terre, rendendo quindi più facile alle autorità occupanti israeliane di derubarle in seguito con la scusa che fossero state trascurate ed abbandonate dai loro proprietari.

Traduzione di Aisha Tiziana Bravi

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"