Abbas minaccia ulteriori sanzioni contro la Striscia di Gaza assediata

Ramallah/Gaza-PIC. Domenica 8 aprile, il presidente dell’Autorità Palestinese (ANP) Mahmoud Abbas ha minacciato di imporre nuove sanzioni alla Striscia di Gaza se tutte le istituzioni pubbliche nell’enclave non saranno consegnate al governo di Ramallah.

L’ANP non sarà più responsabile di ciò che accadrà nella Striscia di Gaza se Hamas si dovesse rifiutare di consegnare il pieno controllo dell’enclave costiera al governo dell’Autorità Palestinese, ha affermato Abbas.

Parlando all’apertura della riunione del Comitato centrale di Fatah a Ramallah, domenica, Abbas ha affermato che questo è stato il messaggio che ha consegnato alla delegazione egiziana con la quale si era incontrato pochi giorni prima.

“Abbiamo parlato con loro a lungo – ha affermato Abbas -, e abbiamo detto loro che dobbiamo ricevere in consegna tutto: istituzioni e ministeri, compresa la sicurezza e le armi”.

Abbas ha affermato che se Hamas si rifiuta di accettare, “non saremo responsabili di ciò che accade lì (Gaza). Stiamo aspettando una risposta dall’Egitto, e quando arriverà parleremo e agiremo”.

Ha aggiunto che sarà presto convocata a Ramallah una riunione del Consiglio nazionale, nonostante l’assenza di consenso nazionale, circa nove anni dopo l’ultima sessione di emergenza.

Il presidente dell’ANP ha sottolineato che verranno fatti “tutti gli sforzi possibili per convocare il Consiglio nazionale, per dimostrare che è l’istituzione più importante per il progetto nazionale palestinese”.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"