Abu 'Awje, palestinese cardiopatico, scomparso da un ospedale egiziano

Gaza – Infopal (di 'Abdul Ghani ash-Shami). 'Adnan Abu 'Ajwe, 45 anni, è un palestinese residente a Shuja'iyye, quartiere della città di Gaza.

L'uomo, sordomuto, è sposato con dieci figli, e di recente aveva iniziato a soffrire di cuore.

Il suo miocardio non funzionava e aveva bisogno di un trapianto di pacemaker.

Dopo tanti sforzi e sacrifici, tra permessi di viaggio e quelli burocratici per essere accolto e curato in un ospedale egiziano, Abu 'Awje era uscito da Gaza lo scorso 17 giugno.


La partenza da Gaza
.

Sami, 49 anni, fratello maggiore di Abu 'Awje, lo aveva accompagnato in Egitto per curarsi al policlinico Nasser.
 
Dopo il trapianto, sembrava che tutto andasse bene, e i medici avevano rassicurato che Abu 'Awje non correva il rischio di infezioni.

Abu 'Awje poteva contare su una degenza ben monitorata anche una volta rientrato a Gaza, dove, a detta dei cardiologi egiziani, i medici palestinesi avrebbero continuato a seguirlo, anche in coordinamento con la struttura ospedaliera egiziana, se necessario.

Il sollievo della famiglia .

La notizia dell'avvenuto trapianto con risultati positivi aveva portato un grande sollievo al fratello, come ai familiari a Gaza.

Il 12 luglio scorso, però, accade qualcosa di misterioso che, in poco tempo, fa dimenticare la gioia della prima notizia.

Il fratello, che non ha mai abbandonato Abu 'Awje in quest'avventura, stava assistendolo in ospedale, e mentre decide di assentarsi solo un attimo per portare il pranzo accade quel che ancora nessuno riesce a spiegarsi.

Al suo ritorno nella stanza dell'ospedale, Sami trova il letto del fratello vuoto.

Abu 'Awje è scomparso.

L'inizio della ricerca .

Immediatamente, amici e parenti aiutano il fratello di Abu 'Awje nella ricerca disperata dell'uomo scomparso misteriosamente dal letto dell'ospedale.

Amministrazione ospedaliera, polizia egiziana, giornali e altri mezzi sono informati dell'accaduto e vengono messi in allerta per la sua ricerca, ma nessuno riesce a dare informazioni.

Nessuno l'ha visto e nessuno è in grado di fornire indizi minimi utili al suo ritrovamento.

Due giorni fa, il 28 luglio, il fratello è ritornato da solo a Gaza.

Angosciato per l'accaduto e scoraggiato di fronte al muro di silenzio, il fratello di Abu 'Awje si trova a Gaza, solo.

Di fronte all'incredulità della cognata e dei dieci nipoti, non riesce a perdere la speranza di rintracciare il fratello.

Lo stesso presidente egiziano Hosni Mubarak  è stato allertato, ed avrebbe personalmente sollecitato i suoi apparati di sicurezza ad avviare una meticolosa ricerca dello scomparso Abu 'Awje.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"