An-Nunu: “Hamas non può riconoscere Israele”

Gaza-Ma’an. Domenica 27 aprile, il consigliere per i media del primo ministro di Gaza Ismail Haniyah ha negato i rapporti nei quali si diceva che Hamas sta considerando di riconoscere Israele, evidenziando che il movimento “non può” riconoscerlo.
Sabato, il Washington Post ha citato Tahar al-Nunu, affermando che “non è stata esclusa la possibilità di riconoscere Israele”, ma ieri il dirigente ha dichiarato di essere stato frainteso, e che il partito “non potrebbe” individualmente riconoscere Israele.
Al-Nunu ha sottolineato che “è la direzione provvisoria dell’OLP che determinerà gli atteggiamenti politici nella fase in arrivo”, e che il governo di unità non avrà un ruolo nelle politiche estere.
Il presidente Mahmoud Abbas ha dichiarato, sabato, che il governo si atterrà alle linee preesistenti dell’OLP, inclusi l’impegno alla nonviolenza e al riconoscimento d’Israele.
“Il nuovo governo obbedirà alla mia politica”, ha affermato Abbas in un discorso al Coniglio Centrale dell’OLP. “Io riconosco Israele e rifiuto la violenza e il terrorismo, e rispetto gli impegni a livello internazionale”.
Un dirigente di Gaza ha risposto all’AFP, affermando che il discorso di Abbas era “per lo più positivo”.
“Prendersi cura di temi politici non è una missione del governo (di unità)”, ha dichiarato Bassem Naim, un consigliere del premier di Hamas di Gaza.
“Ci sono solo tre missioni principali: unire le organizzazioni palestinesi, preparare le elezioni e ricostruire Gaza”.
L’accordo di riconciliazione di mercoledì, tra l’OLP e Hamas, ha fatto infuriare Israele, che è uscito dai colloqui di pace sostenuti dagli USA, affermando che “non negozierà con un governo palestinese retto da Hamas, un’organizzazione terrorista che invita alla distruzione d’Israele”, promettendo delle misure non specificate, in risposta.
L’OLP ha riconosciuto il diritto all’esistenza d’Israele nel 1988. Israele, tuttavia, non ha mai riconosciuto il diritto d’esistenza dello stato palestinese.
AFP ha contriubuito all’articolo.

 

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"