Apartheid in Cisgiordania: strade esclusive per coloni

Nablus – WAFA. Israele sembra stia iniziando a trasformare alcune strade nella Cisgiordania occupata in strade riservate ai coloni, indicando un sistema di Apartheid in fase di attuazione nei Territori palestinesi occupati e sollevando la preoccupazione che i palestinesi non saranno in grado di utilizzarle per spostarsi tra le città della Cisgiordania occupata, secondo quanto affermato lunedì da Ghassan Daghlas, che monitora le attività coloniali nel nord della Cisgiordania.

I coloni israeliani hanno installato un cartellone sulla strada che collega le città di Nablus e Qalqilya, vicino alla colonia israeliano di Yitzhar, che dice: “Questa strada porta a Yitzhar. L’ingresso per gli arabi è pericoloso”.

Ha aggiunto che ciò è avvenuto dopo che i coloni hanno ripetutamente attaccato i palestinesi e le loro proprietà, facendo notare che la strada è stata chiusa più volte ai palestinesi.

Daghlas ha affermato che Israele sta anche lavorando ad una nuova tangenziale per i coloni nella zona di Huwwara, a sud di Nablus, che sequestrerà vasti appezzamenti di terre palestinesi, e ha completato altre strade per uso esclusivo dei coloni nell’area, il che rafforzerà la politica di Apartheid.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

tag: , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"